tutela della privacyLa tutela della privacy non è altro che il diritto alla protezione dei dati personali a cui ciascun individuo ha diritto. A stabilirlo sono la Carta dei diritti fondamentali dell’Unione Europea e il Regolamento (UE) 2016/679, che si occupa di tutelare il diritto nella pratica.

I dati personali sono un argomento molto delicato per tutte le aziende. Queste ultime, prima di registrarli, devono richiedere il consenso dell’interessato, la conservazione deve essere protetta da sistemi di sicurezza, le informazioni devono sempre essere accessibili da parte dei loro proprietari i quali, in ogni momento, devono avere facoltà di chiederne la cancellazione.

Il ruolo delle agenzie web nella tutela della privacy

Questo comporta che le aziende si appoggino spesso ad agenzie web affinché gestiscano tutto l’aspetto relativo alla tutela della privacy.

Cosa ne deriva?

Che, attraverso i controlli effettuati sulle aziende, le sanzioni possono arrivare a colpire anche le agenzie web. Come spesso accade.

Come fare per evitare sanzioni salate? Le agenzie devono smettere di occuparsi della tutela della privacy?

Assolutamente no!

Per prevenire una eventuale sanzione nell’ambito di protezione dei dati personali è importante curare gli adempimenti di base.

Sai quali sono gli aspetti più sanzionati dal Garante per la protezione dei dati personali?

Quelli più banali. L’autorità amministrativa che si occupa del controllo all’interno delle aziende, istituita per verificare che siano stati messi in campo tutti i procedimenti necessari all’acquisizione, gestione e cancellazione dei dati personali nel pieno rispetto della normativa, inizia esaminando gli aspetti più basilari. Per farti qualche esempio, non devi tralasciare una corretta informativa cookie o la spunta del consenso per l’invio di materiale commerciale.

Perciò, devi iniziare proprio da questi per una gestione ottimale della privacy.

Tutela della privacy: ecco da dove partire

Sono svariati gli aspetti che caratterizzano una corretta tutela della privacy, tuttavia ci sono alcuni adempimenti che rappresentano l’ABC in materia:

  • Curare da subito l’informativa privacy
  • Redigere il registro dei trattamenti
  • Farsi nominare dai propri clienti come responsabili del trattamento
  • Stipulare un’assicurazione

L’informativa privacyè l’aspetto base da curare perché costituisce il biglietto da visita dell’azienda, nonché il primo aspetto che le autorità incaricate del controllo guardano.

Anche il registro dei trattamenti è fondamentale, essendo il primo documento richiesto nel momento in cui viene effettuato un accesso. Serve per indicare le finalità del trattamento, le modalità con cui vengono conservati i dati e le misure di sicurezza per la loro protezione.

Inoltre, è molto importante che l’azienda nomini l’agenzia web come responsabile del trattamento dati, così da ricoprire un ruolo ben preciso all’interno di questo ambito.

Infine, l’assicurazione può rivelarsi una vera salvezza per l’agenzia web nel momento in cui qualcosa non sia a norma. Vediamo perché.

Cosa succede in caso di sanzione?

Nel momento in cui l’agenzia web non è a norma nella gestione dei dati personali relativi all’azienda cliente, e le autorità si rendono conto di questa problematica, la sanzione è diretta nei confronti del cliente e non dell’agenzia web. Sarà poi il cliente, successivamente, a rivalersi nei confronti di chi si è occupato della gestione dei dati.

Qui assume rilevanza l’assicurazione perché l’entità della sanzione dipende dal fatturato dell’azienda cliente.

In questo modo, le agenzie possono tutelarsi dal dover pagare cifre che potrebbero non essere in grado di sostenere.

Ora conosci gli adempimenti di base per una corretta tutela della privacy.

Contattaci per approfondire meglio la normativa sulla base del tuo caso specifico.