Piano di Adeguamento GDPR

Il 25 maggio 2018 è entrato pienamente in vigore il Regolamento europeo sulla protezione dei dati (GDPR) imponendo a Pubbliche amministrazioni e imprese una normativa unica per tutti e 28 i Paesi dell’Unione Europea. Pubbliche Amministrazioni, le imprese, profit e non, professionisti, dovranno assicurare il più alto livello di tutela e protezione dei dati personali come elemento dinamico nella relazione con cittadini, consumatori e utenti.

La maggior parte delle aziende italiane sono in ritardo sul piano di adeguamento GDPR ,  sottovalutando la scadenza del 24 maggio 2018 e minimizzando l’obiettivo. In molti, infatti, si sono mossi con l’idea che fosse solo necessario sistemare le carte, fornendosi di questo o quel programma software, non curanti del fatto che tali scelte si riveleranno sbagliate o inidonee e dovranno farsi probabilmente carico di nuovi costi.

Polimeni.legal ha una esperienza pluriennale nell’ambito del trattamento dei dati personali nelle aziende, garantendo una consulenza e assistenza a 360 gradi ai Titolari del trattamento nell’ambito del piano di adeguamento GDPR.

Piano di Adeguamento GDPR, quanto costa e come adeguarsi

Lo Studio Polimeni.legal mette in campo la propria competenza e professionalità per definire un piano di adeguamento GDPR e accompagnare le imprese che devono adeguarsi al GDPR o lo hanno fatto troppo frettolosamente. Tale piano di adeguamento GDPR prevede un primo screening per definire lo stato dell’azienda in materia di protezione dei dati personali e per suggerire modalità e tempi per la realizzazione del percorso aziendale di adeguamento al Regolamento.

La protezione dei dati personali, concreta e sostanziale, è più importante del rispetto formale della scadenza in sé. Le imprese, infatti, attraverso la compliance GDPR devono essere in grado di sviluppare una nuova cultura della protezione dei dati personali dei propri utenti e dei propri dipendenti e realizzare nel più stretto arco di tempo il proprio piano di adeguamento GDPR.