hands-1167615_640Una donna separata con due figli minori mi ha chiesto se l’ex marito, padre dei bambini, può impedirle di pubblicare su un social network le foto dei figli. La stessa mi ha quindi raccontato che l’uomo, che in precedenza aveva pubblicato varie foto dei figli, una mattina e dopo l’ennesima discussione con la donna, ha deciso di eliminarle dalla rete e di imporre la stessa decisione all’ex moglie. La ragione sottesa a tale scelta, ovviamente, non è quella nobilissima della tutela dell’immagine dei figli, ma avere a disposizione uno strumento per infastidire ed imporsi sull’ex moglie. Ebbene, a termini di legge i diritti sull’uso dell’immagine del figlio spettano ad entrambi i genitori, soprattutto quando, come nel caso di specie, l’affidamento è congiunto. Ma quid iuris nel caso in cui questo prezioso strumento posto a tutela di chi non è in grado di prestare validamente il proprio consenso all’utilizzo dell’immagine venga distorto per essere piegato alle basse “esigenze” di ripicca dei genitori? Ecco, ci troviamo innanzi all’ennesimo scollamento tra giustizia sostanziale e formale e non mi resta che augurarmi che il buon senso, in futuro, prevalga sull’egoismo.

Avv. Angela Lo Giudice, foro di Perugia (angy.logiudice@gmail.com)